Cos’è che fa la Differenza tra Chi Riesce e Chi No?

einstein-Stella Laurini
Il Potere dell’Immaginazione
12/04/2017
Self Coaching-Stella Laurini
Conosci la storia di Alfredo?
20/04/2017
Mostra Tutti

Cos’è che fa la Differenza tra Chi Riesce e Chi No?

risultati-Stella Laurini

“Tre persone erano al lavoro in un cantiere edile.

Avevano il medesimo compito, ma quando fu loro chiesto quale fosse il loro lavoro,

le risposte furono diverse.

“Spacco pietre” rispose il primo.

“Mi guadagno da vivere” rispose il secondo.

“Partecipo alla costruzione di una cattedrale” disse il terzo.”

(Peter Schultz)

Per ottenere risultati diversi è necessario fare cose diverse. E ciò che fa la differenza è l’atteggiamento e la mentalità che hai. E per cambiare atteggiamento e mentalità è importante che inizi a cambiare le tue abitudini.

E porta a termine ciò che inizi, perché… come ti comporti nelle piccole cose così ti comporterai nelle grandi.

Quando si inizia qualcosa è fondamentale l’atteggiamento e la mentalità con cui si inizia. Quello che pensi determina quello che fai… le tue convinzioni determinano i tuoi comportamenti e i risultati che ottieni.

Tutto quello che riesci a costruire nella tua vita, tutti i tuoi risultati, le tue vittorie, le tue gioie e le tue soddisfazioni dipendono solo ed esclusivamente da quello che pensi, da come lo pensi, da quanto lo pensi e da quando lo pensi.

Quando hai fatto qualcosa, anche se lo hai fatto apparentemente d’istinto e in modo automatico, dietro c’è stato un PROCESSO e una STRATEGIA ben precisi che la tua mente ha messo in atto.

E questo succede sia nel caso in cui fai qualcosa ed ottieni il risultato che volevi sia nel caso in cui fai qualcosa e invece ottieni un risultato diverso da quello che ti aspettavi, e fai 1 passo avanti e 2 indietro.

Inoltre, quello che conta non è “solo” raggiungere l’obiettivo; quello che conta è COME lo raggiungi. Il viaggio, il percorso che fai per arrivare dove vuoi arrivare, e i cambiamenti che metti in atto per arrivare alla meta

Poi a volte, sai cosa succede?

Succede che, durante il percorso, qualcuno “decide” di auto-sabotarsi.

Mi dirai: “Ma chi può decidere di auto sabotarsi… Non è possibile !!!”

Già… apparentemente nessuno decide consapevolmente di auto-sabotarsi e quindi di mandare all’aria il lavoro fatto… eppure quante volte, nella tua vita, hai fatto qualcosa che poi si è rivelato essere un auto-sabotaggio?

Quante volte ti sei dato la zappa sui piedi facendo 1 passo avanti e 2 indietro? Probabilmente non consapevolmente… o non del tutto consapevolmente…

Gli auto-sabotaggi arrivano nel momento in cui qualcosa ti spaventa, cioè, quando hai paura di qualcosa (generalmente di un cambiamento, di qualcosa di nuovo o di diverso).

In questi casi, si tende ad auto sabotarsi per rimanere nella condizione precedente, di stallo, ma sicura, conosciuta.

È un po’ come il detto: “Meglio una gallina oggi che un uovo domani”. L’hai mai sentito dire?

E gli auto-sabotaggi entrano in gioco nel momento in cui la tua mente razionale vuole proteggerti da qualcosa che non conosce e che pensa potrebbe essere pericoloso per te.

L’auto-sabotaggio è la capacità di trovare scuse per non perseguire l’obiettivo. E di solito le persone si auto-sabotano quando perdono di vista l’obiettivo.

Una cosa che ho scoperto col tempo è che le paure insorgono e si sviluppano in pochissimo tempo.

Per esempio, qualche anno fa mi è capitato di fare un incidente col motorino: stavo attraversando una rotatoria e una macchina non ha rispettato la precedenza e mi ha preso in pieno. La fortuna è stata che andava abbastanza piano e quindi il colpo è stato relativamente forte.

Per diverso tempo dopo l’incidente, ogni volta che passavo da quella rotatoria provavo una sensazione di  paura e di fastidio. Erano bastati quei pochi minuti dell’incidente per generare in me quella sensazione di paura.

Ma allora, se è possibile imparare ad avere paura in un breve periodo di tempo, non c’è alcuna ragione per cui ci voglia più tempo per imparare altre cose, ti sembra?

Così come si può imparare ad avere paura velocemente, allo stesso modo si possono imparare tantissime altre cose (più utili!) altrettanto velocemente!

Quanto sarebbe bello e utile poter imparare nuovi modi di pensare, di reagire alle situazioni della vita, a ciò che ti succede…

E questo è quello che stiamo facendo qui: stiamo mettendo le basi per iniziare a conoscere come funziona la tua mente per poterla utilizzare al meglio, diventando Coach di Te Stesso.

Perché:

“Puoi fare tutto quello che vuoi con il potere della tua mente” 

(se sai come usarla)

CLICCA QUI per saperne di più su come fare a diventare Coach di Te Stesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *