Perché continui a rivivere esperienze spiacevoli?

vaso di Pandora - Stella Laurini
Come diceva Vasco… Ormai è tardi…!
21/03/2017
Come smettere di fare 1 passo Avanti e 2 indietro diventando Coach di Te Stesso
22/03/2017
Mostra Tutti

Perché continui a rivivere esperienze spiacevoli?

cinema-Stella Laurini

Sei sicuramente andato al cinema, almeno una volta nella vita.

Torneresti a vedere un film che NON ti è piaciuto, anche se hai il biglietto GRATIS?

Sicuramente NO!

E allora, perché continui a rivivere esperienze spiacevoli? Perché continui a rivedere e a risentire nella tua testa quei “film” che NON ti sono piaciuti?

Ad esempio, ti succede un episodio spiacevole: hai litigato con il tuo partner o con un tuo collega di lavoro, ti è andato male un esame a scuola o all’università, tuo figlio o tua figlia ti ha risposto in “malo modo”… qualunque sia il fatto accaduto, perché continui a RIVIVERTI la stessa scena? Come se tornassi a vedere al cinema quel film che non ti è piaciuto?

Però al cinema NON ci torni…

La maggior parte delle persone invece continua a rivedere e risentire quei brutti “film” che si fa nella testa, perché NON sa come fare a fare qualcosa di differente.

Cioè, la maggior parte delle persone NON sa come usare la propria MENTE per farsi “film” differenti.

In realtà è possibile farsi dei “film” DIVERSI, è possibile smettere di avere differenti PARTI in CONFLITTO che discutono tra di loro e che ti impediscono di ottenere i risultati che desideri.

Perché finché ci sono diverse PARTI che ti fanno fare un passo avanti e due indietro, il risultato finale è che si rimane sempre allo stesso punto.

Solo che rimani fermo nello stesso punto con più FRUSTRAZIONE, più STRESS, più DELUSIONE, perché sia che tu faccia un passo avanti che tu ne faccia uno indietro, devi comunque investire tempo, energie, soldi.

Facciamo un esempio: ti è mai capitato, prima di parlare con un’altra persona, di pensare: “Tanto so già che non mi ascolterà…”

O di dover andare a sostenere un esame e pensare: “Speriamo che non mi chieda proprio quello che non so…”

O di voler parlare con tuo figlio o tua figlia e pensare: “Tanto so già che quello che gli dico gli entra da una parte e gli esce dall’altra…”

Poi cosa succede? Che automaticamente la persona con cui volevi parlare NON ti ascolta, che all’esame il professore ti chiede proprio quello che NON sai, che tuo figlio o tua figlia si dimenticano completamente di quello che gli hai detto…

Ma perché accade questo?

Perché col nostro LINGUAGGIO, con quello che ci siamo detti, con i nostri pensieri abbiamo programmato la nostra NEUROLOGIA per ottenere proprio quel risultato.

E siccome la MENTE umana VUOLE AVERE RAGIONE, ecco che otterremo proprio quel risultato.

Per cui se inizi a dirti e a pensare che “Quella persona tanto non mi ascolta”, la tua mente te lo vorrà dimostrare e farà in modo che tu noti che quella persona effettivamente NON ti ascolta.

E così per ogni pensiero che ti fai, per ogni cosa che ti dici.

Diventando Coach di Te Stesso avrai già imparato una serie di tecniche, strumenti, competenze e soprattutto un atteggiamento che ti permette di ottenere RISULTATI differenti.

Iniziando a capire come “funzioni” tu, nella tua interezza, puoi iniziare a ottenere risultati diversi e puoi capire come fare a INTEGRARE le varie “vocine” che sono dentro di te e farle andare nella stessa direzione.

Così facendo puoi ottenere NUOVI RISULTATI e soprattutto puoi ottenerli facendo meno fatica, con minor sforzo e più velocemente.

Quanto è FRUSTRANTE fare tanto sforzo per poi NON avere NIENTE?

Quanto è FRUSTRANTE STUDIARE per poi NON ottenere il voto desiderato?

Quanto è FRUSTRANTE impegnarsi con i FIGLI… e poi sembra che se ne “fregano” di tutto quello che fai e che dici…

Questa frustrazione, delusione, stress che si genera all’interno di noi nella maggior parte dei casi deriva da quei conflitti interiori che ci fanno fare un passo avanti e due indietro.

Diventando Coach di Te Stesso o di te Stessa puoi capire come fare a RIDURRE ed ELIMINARE quei CONFLITTI interni che si generano e che tutti, in modalità differenti, abbiamo.

Perché se ci pensi, TUTTI abbiamo delle “vocine” interne che ci parlano, che ci dicono qualcosa. E alcune di queste “vocine” sono utili, ci servono, come quella che ci dice, quando attraversiamo la strada, di prestare attenzione alle macchine e verificare se il semaforo è verde. O quella vocina che ci incita ad andare avanti, a crescere, a migliorare.

TUTTI ci facciamo dei “film”, tutti ci immaginiamo qualcosa, tutti pensiamo.

E quanto sarebbe BELLO se questi pensieri che ci facciamo, fossero pensieri che ci AIUTANO, che ci rendono la vita MENO stressante, MENO frustrante, MENO faticosa, MENO impegnativa… e magari PIU’ PIACEVOLE, PIU’ INTERESSANTE, e, perché no? PIU’ SEMPLICE?

Pensa a come vorresti la tua vita, a un’unica cosa che vorresti CAMBIARE in questo momento, una sensazione che vorresti cambiare, che NON ti piace… Qual è la SENSAZIONE che VUOI provare?

Personalmente, quello che NON volevo più provare, la sensazione che NON volevo più vivere era la frustrazione e la delusione di fare fatica e NON ottenere risultati, e la sensazione che invece volevo (e voglio!) è la soddisfazione di impegnarmi e riuscire.

Se anche tu vuoi provare la soddisfazione di impegnarti e riuscire, di studiare per ottenere il voto desiderato, di impegnarti con i figli e avere un rapporto soddisfacente con loro e molto altro ancora, diventa Coach di Te Stesso. CLICCA QUI e fai il primo passo. Io l’ho fatto, adesso tocca a te.

Con affetto, Stella

 

P.S.: Puoi liberamente inoltrare questo articolo a quegli amici che, secondo te, sarebbero contenti di scoprire questa “iniziativa”

P.S.1: Se non hai letto gli articoli precedenti puoi leggerli iscrivendoti qui: INIZIA DA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *